Riscaldamento centralizzato? Lo zenzero vi salverà!

finocchi

Fuori le temperature rasentano lo zero ma a voi sembra di stare alle Bahamas? Molto probabilmente é perchè vivete in un bel condominio con riscaldamento centralizzato; lo so per esperienza dato che quando vado a Milano a casa di mia mamma, dopo pochi minuti le orecchie mi diventano incandescenti e se mi fermo per più di mezz’ora mi ritrovo immancabilmente in canottiera.

A tutti voi quindi a cui l’inverno segna solo il calendario dedico questa sfiziosa ricetta: una bella insalata fresca di finocchi e zenzero in stile Japan. I finocchi infatti sono una verdura di stagione ma questa preparazione vi aiuterà a sentirvi freschi nonostante i termosifoni viaggino a mille animati da vita propria.

Allora procediamo: tagliate i finocchi con la mandolina in modo da ottenere delle belle fette sottili sottili chenonpotetediredino, dopo di che aggiungete lo zenzero in salamoia tagliato a pezzettini piccini picciò.  Per intenderci lo zenzero in salamoia è quello che vi danno quando andate a mangiare il sushi, quello che in teoria andrebbe usato per pulire la bocca tra un sapore e l’altro ma che tutti invece piazzano sul nighiri o maki di turno masticando tutto insieme senza troppi problemi.

Si trova ormai pure all’esselunga in quel reparto un po’ appartato che tutti i commessi chiamano “cibi dal mondo”….wow quanta multiculturalità in formato convenienza!

I frequentatori più assidui di japan restaurants avranno forse notato che lo zenzero in salamoia può essere giallo oppure rosa. Cosa cambia? Sostanzialmente nulla, da quello che so (ma non posso portare studi scientifici a riprova) quello rosa dovrebbe essere di qualità migliore. Basti vedere il tipo di ristorante che ve lo serve. Mai visto zenzero rosa in nessun all you can eat e compagnia bella (non che io ci sia mai stata sia chiaro… ehm…giurin giuretta?)

Ma torniamo alla ricetta: a questo punto alla vostra bella insalata diventata già freschissima grazie alla sola aggiunta dello zenzero, manca solo un condimento che non tradisca lo stile zen di questa ricetta.

Prepariamo allora una sorta di vinagrette o di dressing (a seconda del vostro orientamento: francesismo o anglicismo) vedete voi. Come quando si prepara il condimento per l’italianissimo pinzimonio mescolate in una tazzina:

  • miso di riso (stemperato in poca acqua calda)
  • olio di oliva extravergine
  • olio di sesamo
  • pepe nero in polvere

Quando questi ingredienti si amalgamano bene in una bella salsina cremosa potete irrorare i vostri finocchi e lasciarli a marinare un 20 minuti almeno prima di gustarli in santa pace.

Per il miso di riso e l’olio di sesamo ho paura che le frontiere, se pure molto aperte, dell’esselunga non vi basteranno; vi suggerisco quindi di spingervi un po’ oltre e di provare a mettere piede in un international store o supermercato asiatico, e di cercare il reparto japan.

Non mi resta che augurare どうぞお召し上がりください (Dōzo omeshiagarikudasai) a tutti!


Dove accade tutto questo? Al Poggio B&B naturalmente…

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...